A CASA DI:
Mario Borsato, stilista trevigiano

CON:
Alice, Andrea, Federico, Maddalena, Manuela, Stefano e noi 3 forchette.

ANTIPASTO:
Calamaretti all'arancia su specchio di piselli

PRIMO:
Pasta con le sarde

INTERMEZZO:
Yogurt e Passion Fruit

SECONDO:
Salmone su insalatina al profumo di arancia e zenzero

DOLCE:
Sorbetto al limone nel limone

VINI:
- Raboso Rosato Frizzante, 2011 Bonotto delle Tezze. 11% Brioso, fresco, intenso, dai profumi esotici, ideale per i pranzi estivi…ottimo con la cremosità dei piselli e la pastosità del nostro primo.
- Pinot Grigio, 2010 Bonotto delle Tezze. 12% Armonico, di buon corpo, avvolgente. Dal finale asciutto, si abbina bene alla delicatezza del salmone in insalata.

 

Fashion loves Food and Food loves Fashion.

Cucina e moda fanno parte dello stesso universo ed è per questo che per il nostro “pranzo alla moda” siamo state gentilmente ospitate da un grandissimo stilista trevigiano.
Dietro ai fornelli la maestria delle Forchettine e dietro la haute couture la raffinata abilità sartoriale di Mario Borsato, simbolo indiscusso dell’alta moda  trevigiana nel mondo.
Il Made in Italy va alla grande sia nel piatto che nel taglia e cuci e noi ne siamo fieri sostenitori!
Bellezza e creatività dominano le collezioni di Mario, dunque bellezza e creatività hanno ispirato il nostro menù, vivamente sconsigliato alle modelle taglia 38 perché, va bene essere alla moda, ma rimaniamo pur sempre delle buongustaie!

Ed ecco qua, la moda è servita!!
Calamari, sarde e salmone abbinati a gusti dolci e freschi come i piselli, l’origano fresco, l’uvetta, il finocchietto, l’arancia e lo zenzero.

Tutto molto colorato, tutto molto chic, tutto molto adatto a sfilare sopra la tavola-passerella allestita elegantemente nel meraviglioso giardino di Villa Campocroce
E come in ogni sfilata degna di rispetto, non mancano nemmeno le piume colorate. Ben 13 pavoni ci hanno tenuto compagnia nel corso di questo pranzo artistico allietando con le loro ruote colorate il bel banchetto (e interrompendo con le loro urla i racconti di Mario sui mitici anni ruggenti).

Tra una portata e l’altra, i racconti hanno sfiorato ogni città del mondo.
E’ stato un vero viaggio attraverso i ricordi: Parigi e Yves Saint Laurent, Milano e Miami con i fratelli Versace, New York e Andy Warhol. La vita è davvero un peregrinare tra luoghi e incontri magici, ed anche Manuela e Stefano ci hanno incantato descrivendo le meraviglie di questo mondo: dall’Africa fino all’arcipelago dei Caraibi. Un sogno!
Abbiamo terminato la nostra giornata con l’acquolina in bocca… questa volta, però, non davanti ad un piatto, bensì davanti a due magnifici abiti da sposa realizzati dal nostro stilista. Il tutto contornato da decine di foto di vecchie sfilate firmate “MB”.

E’ proprio vero, un’opera d’arte non ha tempo, soprattutto quando il buon gusto regna sovrano.
A questo punto, da degne figlie della generazione “Sex and the City”, ci chiediamo: dopo aver vestito grandi personaggi come Liz Taylor e Marina Doria di Savoia, non è che Mario voglia vestire anche le Forchettine??
Noi intanto abbiamo vestito i suoi piatti e il palato gliel’abbiamo solleticato…poi chissà…



 

 

 

 

 

 

FacebookTwitterGoogle